Le tariffe più basse per il tuo Hotel in Toscana con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su AgriturismoInToscana.com

Prenota Visite e Tour Guidati

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti in Toscana con TheFork

Prenota il Ristorante

Montalcino: itinerario e degustazioni

L'inconfondibile sapore del Brunello

Vini da degustare & cantine da visitare

Gli italiani in particolare storgeranno sicuramente il naso, ma la storia del Brunello e quella della Coca Cola hanno qualcosa di impressionante in comune: entrambi sono stati "inventati" da dei farmacisti, che volevano creare un tipo di bevanda innovativa...naturalmente, classificare il Brunello come "bevanda" è alquanto riduttivo...!

Di seguito ti offriamo una breve introduzione in merito all'ubicazione della zona di produzione, a che cosa viene richiesto per la produzione del Brunello ed una lista di vigneti che ti consigliamo nel caso tu voglia organizzare un itinerario alla scoperta di questi famosi vini...una volta esplorata l'area intorno a Montalcino ed assaporato il tuo primo sorso di Brunello, giudicherai da solo se può essere definito molto più di una "semplice bevanda"!

Brunello Wine Itinerary near Montalcino

La terra dell'abbondanza

Situata a meno di 50 km a sud di Siena, la strada per arrivare a Montalcino attraversa alcuni dei paesaggi più caratteristici della Toscana, tra cui le famose colline della Val d'Orcia e le Crete Senesi.

L'altitudine ed il clima della regione intorno a Montalcino permettono alle uve Sangiovese dell'area di maturare in modo più completo e consistente rispetto a quelle di qualsiasi altro luogo della Toscana; questi fattori contribuiscono alla corposità, al colore, all'estratto ed al tannino comunemente associati al Brunello di Montalcino.*

Ubicata in posizione dominante su una collina, la cittadina di Montalcino regna suprema sulla vallata con le sue mura medievali e la fortezza del tardo 1300, arrivando ad includere l'incantevole Abbazia di Sant'Antimo a sud, con San Quirico appena fuori dai suoi confini orientali e Bagni di Petriolo da quelli occidentali.

Il territorio di Montalcino non ha bisogno di tanti incentivi per produrre vini di qualità: ne sono una prova i diversi resti archeologici che testimoniano che persino gli Etruschi erano a conoscenza delle qualità intrinseche di quest'area. La posizione permette un'esposizione solare ideale che fa maturare le uve in modo perfetto per un prodotto particolarmente adatto ad essere sottosposto a lunghi periodi di invecchiamento con un sapore ed un gusto, un aroma ed un aspetto decisamente superiori.

La regione intorno a Montalcino dove vengono coltivate le uve del Brunello copre un'area - a forma quadrata - di circa 24.000 ettari, delimitata dai fiumi Ombrone, Asso ed Orcia; nonostante questo, solo il 15% (circa 4.000 ettari) è dedicato alla coltivazione delle uve, suddiviso tra più di 200 produttori.

Brunello Wine Itinerary close to Montalcino

Cos'è che rende un vino degno di essere chiamato Brunello

Come "invenzione" abbastanza nuova, il Brunello fu "creato" verso la metà del XIX° secolo dopo che Clemente Santi decise di diversificare la produzione vinicola dell'area, concentrata principalmente su un vino bianco dolce chiamato Moscadello di Montalcino. I suoi esperimenti diedero vita ad un vino "bruno", dal colore quasi marrone, da cui deriva, appunto, il nome di Brunello. Fu in occasione dell'Esposizione Agraria di Montepulciano del 1869 che questo suo vino, "un vino rosso selezionato del 1865 (brunello)" fu ufficialmente premiato. Per molti, questa è la data che contrassegna la nascita del Brunello, che si distingue da altri vini fatti sempre con vitigni Sangiovese grazie alla sua particolare predisposizione alla lunga durata ed all'invecchiamento.

Ben presto, entrò a far parte del mercato vinicolo, divenendo un simbolo internazionale della qualità "Made in Italy".

Requisiti

Il Brunello di Montalcino è prodotto con il 100% di uve Sangiovese.

Non esiste qualcosa di più basilare ed elementare. Nessun altro tipo di uve è permesso nella produzione di un Brunello e ciò lo contraddistingue da qualsiasi altro tipo di vino Chianti, che richiede soltanto un 85% di uve Sangiovese, permettendo, così, di mischiare diversi tipi di vitigni.

Nel 1998, furono stabiliti i requisiti obbligatori che prevedevano che un vino Brunello dovesse essere sottosposto ad affinamento per almeno due anni in botti di rovere e tenuto almeno 4 mesi in bottiglia prima di poter essere messo sul mercato. Forse, una delle caratteristiche più preponderanti del Brunello è che, a causa del clima e della composizione del terrreno, è un vino con un alto contenuto di tannino che richiede, proprio per questo, lunghi periodi di invecchiamento (talvolta fino a 20 anni) prima che sia gradevole al palato. Questa è una notevole differenza rispetto ad altri vini, alcuni dei quali non sono affatto adatti ad essere invecchiati, mentre altri sono preferibili da degustare appena prodotti o poco dopo.

Cosa aspettarsi quando si degusta un Brunello?

Come diremmo noi italiani, ti dovresti aspettare "un vino importante", ovvero prestigioso, di qualità superiore, con la capacità di invecchiare bene e per lunghi periodi di tempo.

Il Brunello di Montalcino è un vino visibilmente limpido, brillante, dal colore rosso acceso e dal prfumo intenso, persistente, corposo ed etereo. Vi si possono percepire fragranze del sottobosco, di legni profumati, di bacche, vaniglia e marmellata. Il sapore è elegantemente ed armoniosamente corposo, vigoroso e deciso, è secco ma dalla lunga persistenza aromatica.**

Chart of Brunello Wines from Montalcino

Altri vini dell'area

Molto prima che fosse "inventato" il Brunello, c'era il Moscadello di Montalcino DOC, un vino che è stato elogiato da molte persone famose, a testimonianza del fatto che era riconosciuto sia in Italia che all'estero come un grande vino, parte della storia dell'area. Viene prodotto in tre tipologie diverse: fermo, frizzante e vinsanto ed è un vino bianco derivante da 100% di uve di moscato bianco.

Moscadello di Montalcino - a wine from the Montalcino area in Tuscany

Un altro vino tipico dell'area è il Sant'Antimo DOC, prodotto con qualsiasi tipo di vitigno bianco o rosso autorizzato a crescere in Toscana come vino o miscela monovitigno (dall'etichetta bianca o rossa). Inoltre, le uve devono necessariamente essere coltivate nell'area di Montalcino ed il vino deve essere imbottigliato esclusivamente nella provincia di Siena. Si tratta di una denominazione a raggio abbastanza ampio che copre molti vini, sia rossi che bianchi, così come il vinsanto.

Infine, vi è il Rosso di Montalcino che, come il Brunello, è 100% Sangiovese. La differenza fondamentale è che, nonostante possa essere sottoposto a processo di invecchiamento, è un vino pensato per essere bevuto e degustato "giovane". E' un'ottima alternativa al più prestigioso e complesso Brunello, da cui aspettarsi un sapore "armonioso ed asciutto, fresco e vigoroso e con una buona persistenza."

Rosso di Montalcino with Sangiovese grapes in Tuscany

Itinerario alla scoperta del Brunello

Con ben più di 200 produttori presenti in questa specifica area, è impossibile persino pensare di visitarli tutti...anche se non ti criticheremmo se tu volessi provare...a dare retta a me, si tratta di un'impresa utile e di tempo speso bene!!

Ad ogni modo, se il tempo a tua disposizione è limitato, forse ti farà comodo restringere almeno un pò la scelta...!

La selezione che ti proponiamo di seguito non è assolutamente l'unica fattibile, si tratta soltanto di alcune delle cantine tra quelle che noi abbiamo trovato più interessanti. Prenotare le degustazioni è sempre molto consigliato, puoi anche provare a fermarti senza aver prima prenotato, ma sappi che si tratta quasi sempre di aziende dedite alla lavorazione ed alla produzione e non sempre vi è a disposizione qualcuno libero per farti fare il giro della cantina e dell'azienda stessa o una degustazione. Se ti interessa in particolar modo visitare una qualsiasi di queste cantine o degustarne i vini, ti consigliamo di chiamare prima e fissare un appuntamento.

Santi

Se pensi di visitare almeno una delle cantine più grandi, allora che sia la Cantina con la C maiuscola, quella che ha fondato il Brunello. La vendemmia viene praticata interamente a mano, usando ancora metodi tradizionali e servendosi dei caratteristici cestelli per la raccolta disposti lungo tutti i filari di vigneti, dove gli addetti selezionano le uve, grappolo per grappolo.

Clicca qui per il sito ufficiale

Altesino

Un'azienda dalla personalità affascinante. La cantina si presenta addirittura con una storia di fantasmi; vi è un'ampia gamma di vini a disposizione, tra cui brandy, grappa, vin santo e vini dalla denominazione IGT.

Informazioni di contatto dell'Altesino

Castello di Banfi

Questo colossale produttore vinicolo può non essere uno tra i più tradizionali protagonisti del mercato , ma è senza dubbio uno dei più grandi, dedito alla produzione di una varietà molto diversificata di vini in tutta Italia.

Informazioni di contatto del Castello Banfi

Bartoli Giusti

Uno dei nomi più antichi della regione, il Bartoli Giusti - team formato da fratello e sorella - sta portando avanti una tradizione che risale a ben più di 100 anni fa, con vini prodotti esclusivamente da vitigni Sangiovese. Puoi persino visitarne il negozio nel centro storico di Montalcino in via Ricasoli 19, in origine il grande deposito di grano della famiglia.

Informazioni di contatto di Bartoli Giusti

Montalcino Wine from Bartoli Giusti in Val d'Orcia Tuscany

Paradiso di Frassina

Giancarlo Cignozzi, conosciuto anche come il paladino dei piccoli produttori vinicoli, ha sostenuto in prima persona gli esperimenti della musico-terapia applicata alla coltivazione ed alla crescita delle uve, che hanno ottenuto un successo internazionale, proprio come i suoi vini. Tempo permettendo, la visita di queta azienda ti condurrà inizialmente a passeggiare intorno ai vigneti di Mozart, situati proprio di fronte alla collina di Montalcino.

Clicca qui per contattare il Paradiso di Frassina direttamente

Azienda Agricola Uccelliera

Con appena 6 ettari di vigneti, questa azienda a conduzione familiare trasmette la passione che dedica non soltanto alla produzione del vino, ma anche alla terra ed al ruolo che, da sempre, gioca nelle vite della famiglia.

Informazioni di contatto dell'Uccelliera

Tenuta Fanti

Un altro vigneto che vanta una tradizione vinicola di oltre 100 anni, con oltre 300 ettari di terra: la famiglia Fanti ti accoglierà a braccia aperte a visitare la sua cantina.

Informazioni di contatto della Tenuta Fanti

Máté Winery

Non solo Brunello, ma anche Merlots e Syrahs vincitori di prestigiosi premi...ecco ciò che ti aspetta presso questa azienda ristrutturata con gusto e stile vicino a Montalcino.

Informazioni di contatto di Mate Wine vicino Montalcino

 


*M. Ewing-Mulligan & E. McCarthy Italian Wines for Dummies pp. 159-–61 Hungry Minds 2001

**Consorzio del Vino Brunello di Montalcino


Autore: Donna Scharnagl

Ho messo piede in Italia per la prima volta più di 25 anni fa ed ancora non ho trovato un buon motivo per andarmene. Dell'Italia amo il cibo, la cultura, la storia, l'arte, i paesaggi...ho menzionato già il cibo?! Mi definisco una studentessa a lungo termine. E così ho imparato che gli italiani hanno storie che vale la pena di ascoltare, storie che dipingono un quadro che mostra come il duro lavoro forgi il carattere, come la vita sia fatta di alti e bassi e quanto sia bello ridere.



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com