Le tariffe più basse per il tuo Hotel in Toscana con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su AgriturismoInToscana.com

Prenota Visite e Tour Guidati

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti in Toscana con TheFork

Prenota il Ristorante

Il Rinascimento a Scarperia

Visitare Scarperia, grazioso villaggio situato a nord di Firenze, nella valle del Mugello, è come fare un viaggio indietro nel tempo all’epoca del Rinascimento.

A settembre, la piccola cittadina organizza sia una fiera rinascimentale che il Diotto, più precisamente l’8 settembre. Ma che cos’è il Diotto? Letteralmente significa “l’ottavo giorno” e la data è molto importante per Scarperia perchè segna il giorno in cui fu fundata dalla Repubblica Fiorentina.

Diotto

Scarperia era un terra completamente nuova, fondata l’8 settembre 1306 dalla Repubblica Fiorentina nella sua espansione verso nord, volta a creare nuovi appostamenti per difendere la città. Nel 1415 Scarperia divenne la sede del Vicario, rappresentante ufficiale del governo fiorentino incaricato di amministrare tutto il territorio del Mugello ed autorizzato ad esercitare poteri giuridici e civili. Il governo del vicario durò solo 6 mesi, perchè Firenze decise di riammettere il territorio sotto il suo diretto controllo.

La città di Scarperia cominciò a festeggiare la sua fondazione nel 1963 con il Diotto Festival, a cui, in un modo o in un altro, prende parte l’intera città, vestendosi con abiti rinascimentali. Alcuni decidono di vestiri come nobili accompagnati dalle loro dame, altri come musici, altri come portatori dei vessilli, altri ancora come comuni popolani. Tutti prendono parte al corteo che sfila in città - prima il vicario uscente viene accompagnato alle porte della città, dove incontra il nuovo vicario con la sua equipe a cui simbolicamente passa il testimone della città. In seguito, il nuovo vicario con la sua equipe si dirige ed entra in modo trionfante nella piazza principale, Piazza dei Vicari, dove fa giuramento di fedeltà alla Repubblica Fiorentina.

A partire dalle 9.30 di sera, in onore del nuovo vicario, i vari quartieri della città si sfidano in tornei e giochi rinascimentali: il lancio dei coltelli, il tiro alla fune, la corsa nelle bigonce, la corsa sui mattoni e il palo della cuccagna. Il quartiere che vince onorerà il nuovo vicario sfoggiando il Palio del Diotto, il vessillo dipinto appositamente per l’edizione in corso.

Chiunque può assistere al corteo storico che passa per le vie della cittadina a partire dalle 9 di sera, ma Piazza dei Vicari è chiusa; vengono allestiti degli spalti per poter assistere meglio ai giochi e per potersi sedere è necessario acquistare un biglietto. Dalle 9.30, la sfilata entra nella piazza ed ha luogo la cerimonia del nuovo vicario, dopo la quale cominciano i giochi e gli spettacoli degli sbandieratori di Scarperia e di Firenze, la squadra degli Sbandieratori degli Uffizi.

Eventi dell’8 settembre per il Diotto:

  • Alle 12:30 suona il grande campanile.
  • Alle 6 del pomeriggio ha luogo la Propositura nel Palazzo dei Vicari.
  • Celebrazione della santa messa a cui tutti i partecipanti del corteo storico prendono parte.
  • Alle 9 di sera, finita la messa, comincia il corteo storico che sfila attraverso il centro. Vi prendono parte anche il Calcio Storico Fiorentino e i Bandierai degli Uffizzi. La sfilata è gratuita.
  • Alle 9.30 di sera ha ufficialmente inizio il Diotto. Ci sono competizioni tra i rioni - o quartieri  - finalisti per la vittoria del Palio. Tra una gara e l’altra si esibiscono gli sbandieratori degli Uffizi e delle altre squadre. Per assistere ai tornei è necessario acquistare il biglietto di entrata.

Le giornate rinascimentali

Come parte delle celebrazioni del Palio del Diotto, la città organizza un fiera rinascimentale che si tiene il fine settimana antecedente l’8 settembre. La fiera ha luogo il sabato sera e tutta la domenica seguente (il sabato l’entrata è gratuita, la domenica, invece, è a pagamento). Le giornate rinascimentali, questo il nome della fiera, vengono organizzate per tornare indietro nel tempo e vivere un giorno così come sarebbe stato nel 15° secolo, con negozi e personaggi che rievocano i tempi rinascimentali e la società dell'epoca, con gli antichi mestieri come quello del fabbro (naturalmente, all'opera!) e le tradizionali taverne che servono piatti tipici del periodo.

Tradizioni, abitudini, divertimenti e molto altro ancora prendono vita durante quel fine settimana, e il Fiorino di Scarperia è l’unica moneta accettata durante l’evento. La domenica la città si trasforma in una sorta di mercato dove è piacevole passeggiare tra le bancarelle rinascimentali, con il falconiere che esibisce i suoi uccelli rapaci, gli sbandieratori che mostrano le loro abilità nell’afferrare le bandiere al volo, i musici, le danzatrici e i mangiatori di fuoco che gironzolano per la città.

Nel 2013 le giornate rinascimentali avranno luogo il 31 agosto e il primo settembre. Per maggiori informazioni date un’occhita qui

Come arrivare a Scarperia

Il modo migliore, e più veloce, per arrivare a Scarperia è la macchina. Ci sono abbastanza parcheggi nelle vicinanze del centro, soprattutto in occasioni speciali come le giornate rinascimentali ed il Palio del Diotto.

Potete arrivare a Scarperia anche in treno - fino a San Piero a Sieve - e poi autobus fino a Scarperia, oppure in autobus direttamente da Firenze, ma il servizio è un pò limitato, specialmente durante i fine settimana.

Se il Palio del Diotto viene di domenica, potete praticamente contare solo sulla vostra macchina o sul treno e poi taxi da San Piero a Sieve a Scarperia. Una volta giunti a San Piero, potete chiamare questa compagnia che fornisce servizio di taxi in tutta l’area del Mugello:

Azienda Greco Roberto: 055-846251 o 335-374104 o 335-458427

Per ulteriori informazioni, consultate il sito della Proloco di Scarperia: www.prolocoscarperia.it


Autore: Lourdes Flores

Sono americana (dalla California) e vivo a Firenze da più di 10 anni. Mi piace esplorare e scoprire tanti angoli di Firenze e della Toscana rimasti nascosti. Mi piace condividere le mie esperienze e fornire aiuto sul Forum rispondendo alle domande dei turisti (sopratutto stranieri) che stano programmando la loro vacanza in Toscana. Se avete delle domande, postategli li'!



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com