Le tariffe più basse per il tuo Hotel in Toscana con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su AgriturismoInToscana.com

Prenota Visite e Tour Guidati

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti in Toscana con TheFork

Prenota il Ristorante

I 5 migliori souvenir dalla Toscana

Sei te questo?

Sarò in Toscana nelle prossime settimane e vorrei acquistare qualche regalo da portare a casa per amici e parenti (e per me!). Che cosa mi consiglieresti come migliori souvenir della Toscana?

Se sei te, continua a leggere e troverai i nostri suggerimenti!

1. Vino, naturalmente!

In cima alla lista, c'è - ovviamente - il souvenir perfetto della Toscana, ovvero il VINO. Dal Chianti al Brunello, l'intera regione produce vini eccellenti, sia rossi che bianchi, molti dei quali non si trovano facilmente all'estero. Da quelli più invecchiati - e dal sapore più forte e deciso - ai novelli, più leggeri, troverai quello che fa al caso tuo. Sia grandi che piccoli produttori lavorano al meglio per dar vita ad alcuni tra i vini più pregiati al mondo ed una bottiglia o due sono souvenir perfetti sia per te stesso, che per amici o parenti, sia che tu abbia scoperto da poco il fantastico mondo vinicolo toscano, sia che tu sia un intenditore!

Qual'è il miglior posto per acquistare vino? Potrebbe essere un grande negozio, come la Piazza del Vino di Firenze (che offre anche degustazioni vinicole e menù/degustazione sia per pranzo che per cena): qui potrai trovare non solo i migliori vini toscani, ma anche quelli provenienti da tutta Italia.

Il secondo miglior posto di Firenze è all'interno del Mercato Centrale in San Lorenzo, al piano superiore, dove troverai l'enoteca del consorzio del Chianti Classico, la quale propone tutte le bottiglie e le etichette che fanno parte dell'associazione: se non hai tempo a sufficienza per esplorare tutta la regione vinicola più famosa della Toscana, puoi sempre venire qui, degustare i vini e poi andare a comprarli direttamente sul posto...o comprarli qui, dove possono aiutarti anche con la spedizione a casa. Ricorda, però, che il negozio ha solo etichette di Chianti Classico, per cui se vuoi vini da altre zone della Toscana, devi cercare altre enoteche in città. Questo è il motivo per cui mi piace un sacco Piazza del Vino, perchè qui puoi sbizzarrirti con gli acquisti, anche se non è proprio in centro a Firenze.

Se hai abbastanza tempo durante i tuoi itinerari, ti consiglio di degustare i vini ovunque tu vada...e di comprarli direttamente alle cantine che visiti; una volta terminata la vacanza, potrai portare con te del vino ma, a seconda di dove abiti, potresti avere non poche limitazioni fisiche e commerciali su quanto vino puoi trasportare durante il viaggio, ecco perchè ti consigliamo di leggere quest'articolo per informazioni più dettagliate in merito.

2. I preferiti: formaggio, tartufi & olio di oliva

La Toscana è un paradiso per...chiunque ami il buon cibo! Dai pecorini freschi e stagionati, alle carni tipiche locali ed agli affettati come la fincchiona, dai tartufi freschi - o con cui è stato insaporito l'olio - all'olio stesso, quello extra vergine di oliva: vorrai fare una vera scorpacciata di queste delizie, non tanto per gli altri, quanto per...te!!

Come primo passo, leggi qualche informazione in più su queste specialità culinarie:

Dove comprare il pecorino: se hai intenzione di visitare la Val d'Orcia, ti consiglio di andare a Pienza, dove troverai innumerevoli negozi in cui acquistare il pecorino sulla strada principale del piccolo centro storico, dove potrai anche farti impacchettare sotto vuoto il formaggio per riportarlo a casa come souvenir. Personalmente, finisco sempre per andare Da Marusco e Maria dove acquisto la mia solita forma intera di pecorino semi-stagionato per portarlo alla mia famiglia quando vado a trovarla, è il mio preferito! Chiedo sempre di tagliare la forma a metà e di farmi impacchettare i due pezzi sotto vuoto, ma separatamente, in modo che possano durare di più.

Altri negozi che ti consiglio a Pienza e nelle vicinanze:

  • La Taverna del Pecorino
  • Il Caseificio di Mario
  • Fuori dal centro storico, puoi fermarti presso il caseificio della famiglia Cugusi chiamato Fattoria Buca Nuova e situato lungo la strada tra Pienza e Montepulciano, dove - prima di comprare il formaggio - potrai degustarne i vari tipi in modo che la tua scelta sia...più che accurata!
  • Uscendo da Pienza, vai verso Montepulciano e cerca il negozio di Bindi Enzo.

Dove comprare il tartufo: innanzitutto, se vuoi assaggiare dei deliziosi piatti a base di tartufo, vai all'Hotel Porta Rossa (via Porta Rossa, 19) a Firenze: il ristorante Savini Tartufi all'interno offre degli antipasti-degustazione di tartufo che ti lasceranno l'acquolina in bocca per il resto della cena! Puoi persino acquistare i prodotti del Savini Tartufi presso lo stesso ristorante, così come al piano superiore del Mercato Centrale, dove il loro stand "Il Tartufo" offre la possibilità di assaggiare più prodotti spendendo meno, così avrai l'opportunità di provare più opzioni di questo incredibile prodotto..per esempio, conosci la differenza tra quelli bianche e quelli neri? Una volta assaggiati entrambi, capirai qual'è il tuo preferito.

Al piano terra del Mercato Centrale di Firenze (al contrario di Savini, che è al piano superiore), troverai un piccolo stand chiamato AltoBio, dedicato ai tartufi (così come all'aceto balsamico, un altro souvenir da portare a casa, anche se non proprio tipico della Toscana). Lo abbiamo scoperto durante il nostro Art & Food tour e ci siamo goduti le numerose degustazioni degli oli al profumo di tartufo. E' stato un modo fantastico di esplorare la città e la sua tradizione culinaria. Per trovare il negozio in questione, cerca prima quello di biscotti - che ha circa 20 tipi diversi di biscotti al suo interno - quello di tartufi si trova proprio dinanzi!

Dove comprare l'olio d'oliva: questa è una domanda tanto facile quanto...difficile! Di norma, puoi trovare dell'ottimo olio d'oliva ovunque in Toscana, ma ti consiglio di rimanere sempre alla larga dalle bottiglie economiche che si trovano nei supermercati. Se sei in giro per cantine che producono, oltre al vino, anche l'olio, chiedi di poterlo assaggiare: se ti piace, compralo subito! Non sarà economico, ma sarà sicuramente genuino, da usare anche a crudo sulle insalate o dove vuoi; una volta tornato a casa con il contatto diretto del venditore, puoi sempre ordinarne ancora per email o online, sapendo esattamente che ciò che compri è olio di alta qualità puramente toscano.

Se, invece, cerchi dell'olio aromatizzato a qualcosa di particolare, come il tartufo per esempio, ti conviene cercare nei negozi specializzati in tartufo, se questo è il caso, dai un'occhiata a quelli menzionati poco fa.

Tieni presente che l'olio di oliva etra vergine toscano ha un sapore diverso rispetto all'olio delle altre regioni italiane, perchè le olive che crescono qui sono diverse per via del clima, del terreno ed altri fattori che contribuiscono a creare la specifica varietà: un olio ligure sarà sicuramente diverso da uno toscano, per cui se ti piace l'olio extra vergine di questa regione, compralo qui e non altrove!

3. Ceramica

La ceramica in Toscana ha una lunga tradizione, in particolare nelle zone di Montelupo Fiorentino e Impruneta vicino Firenze; anche la porcellana, varietà più prestigiosa della ceramica, è abbastanza famosa a Firenze grazie alla fabbrica Ginori a Sesto Fiorentino.

La ceramica, come il vino, è molto delicata da trasportare, ma se cerchi il regalo perfetto che possa durare una vita, ricordo dei momenti bellissimi vissuti in Toscana - o il souvenir da regalare per un'occasione speciale ad amici o parenti - hai trovato quello che fa per te! Per esempio, un vassoio, un set da tè o caffè, o un'intera collezione da tavola: si tratta di investimenti, è vero, ma tieni presente che dureranno una vita e che sono di altissima qualità. I negozi e gli artigiani che ho incontrato fino ad ora si sono rivelati sempre felici di collaborare con chi acquista per creare degli oggetti unici: molti, infatti, sono disponibili a disegnare qualcosa di speciale per te e solo per te, su commissione, prendendosi cura di spedirtelo anche a casa una volta pronto.

Per programmare al meglio il tuo itinerario e il tuo shopping - dato che è sempre meglio acquistare nelle zone dove questi oggetti vengono prodotti - ecco le aree famose per le ceramiche: Impruneta - Montelupo Fiorentino - Sesto Fiorentino - Trequanda.

Queste altre località, invece, erano famose in passato per le loro ceramiche, ma attualmente la loro produzione su larga scala si è praticamente arrestata, tanto che - nonostante si possano ancora trovare alcuni negozietti - la maggior parte ha abbandonato la produzione: Anghiari - Asciano - Borgo San Lorenzo - Carmignano - Montepulciano - Montopoli in Val d'Arno

Ma se questo tipo di produzione artigianale è uno dei motivi della tua vacanza in Toscana, puoi comunque visitare le località menzionate nei paragrafi precedenti: è stata creata, infatti, la Strada della Ceramica Toscana, un itinerario che prevede sei percorsi alla scoperta delle località più rappresentative di questa produzione regionale, basati sulla storia della ceramica e la sua evoluzione nel corso del tempo. C'è anche una lista di musei che puoi visitare, molti con delle sezioni dedicate alla tradizione artigiana locale.

Se vuoi una lista di negozi specifici da visitare, dai uno sguardo a questi selezionati dallo SlowTrav o a quelli da me suggeriti a Firenze.

4. Pelle

La pelle in Toscana era solitamente prodotta nei principali centri urbani costruiti nelle vicinanze dei fiumi, da Pisa a Firenze. Purtroppo, però, il processo produttivo della pelle ha, come conseguenza più significativa, un forte e cattivo odore, che da un certo punto in poi cominciò a non esser più tollerato all'interno dei confini cittadini, soprattutto a Firenze, motivo per cui la produzione venne spostata a valle dei fiumi, anzichè a monte, concentrandosi principalmente intorno alla città di Santa Croce sull'Arno.

A Firenze, si trovano ancora molti negozi con prodotti in pelle che recano l'etichetta "made in Tuscany", dalle scarpe alle borse, dalle cinture ai giacchetti; la parte difficile consiste nel trovare questi oggetti autentici tra i molti venditori che offrono oggetti in pelle realizzati in Italia ma non con pelle italiana. Per cui ti consiglio, prima di acquistare, di fermarti e chiedere informazioni su come vengono realizzati questi prodotti, da chi e come. Dalle risposte di un buon venditore, riuscirai a capire se si tratta di oggetti fatti a mano, artigianali, o prodotto a livello industriale: i veri artigiani, quelli che li fanno tutti a mano, sono ben fieri ed orgogliosi di mostrarti le loro creazioni!

Devi avere doti da buon cacciatore ed essere soprattutto paziente, ma puoi sempre andare in quei negozi dove noi sappiamo che viene usata pelle italiana (se non toscana) per un'ottima qualità, con oggetti fatti a mano che durano per una vita.

A Firenze, puoi cominciare visitando questi negozi. Sono stata davvero colpita dalla produzione di Benheart e, parlando con Ben, ho capito quanta passione risiede dietro ad ogni singolo oggetto e creazione!

Se sei particolarmente interessato ai giacchetti, ti consiglio di andare dalle parti di Montespertoli, al Latini brand outlet che fornisce molti negozi di fascia alta negli Stati Uniti ed in altri paesi esteri. L'azienda, a gestione familiare, vanta oltre 40 anni di esperienza nel settore, la qualità è, naturalmente, molto alta e lo stile delle collezioni è classico, con un tocco di innovazione e modernità.

Se, invece, sei interessato alle borse, puoi visitare Piero Tucci appena fuori Firenze: se li contatti con il dovuto anticipo, puoi anche visitare i laboratori con tanto di spiegazioni dettagliate sulla storia dell'azienda e sul loro processo produttivo.

5. Souvenirs che parlano di antiche tradizioni locali

Anche se il più delle volte si tende a tenersi lontani dai cosiddetti "souvenir pacchiani", può essere anche divertente comprarne alcuni che ti ricorderanno per sempre del tuo viaggio e dei momenti trascorsi in Toscana; inoltre, ve ne sono diversi carini che possono essere anche utili e molto apprezzati da chi li riceve e che troverai in qualsiasi posto turistico tu decida di visitare, dai bicchierini alle tazze, per fare un paio di esempi.

Della Toscana, ti consiglio di cercare un souvenir che rappresenti in modo particolare la città o la località che hai visitato: uno degli esempi più classici è la replica di piccole dimensioni della Torre di Pisa (che, ovviamente, troverai a Pisa e difficilmente in altre località). In Piazza dei Miracoli ne puoi trovare di ogni forma, dimensione e materiale (le più belle sono quelle elegantemente scolpite in marmo), nelle classiche palle di vetro con la neve o disegnate su piatti decorativi  o poster moderni.

Lo stesso vale per il Duomo di Firenze: lo puoi trovare rappresentato su tazze e vassoi di ogni tipo, così come ombrelli pensati per ricordare la forma del Duomo quando sono aperti - può essere divertente girare per Firenze in cerca del tuo souvenir preferito!

Qualche altro simbolo della Toscana? A Pisa, la Torre Pendente è quella che va per la maggiore ma a Firenze, oltre al Duomo, troverai anche Ponte Vecchio e Palazzo Vecchio. Anche il giglio, simbolo della città, è raffigurato su oggetti vari da portare a casa come souvenir.

A Siena, ti consiglierei di cercare souvenir che in qualche modo siano collegati al Palio. Ovviamente, qualsiasi cosa del genere sarà contraddistinto dall'appartenenza ad una contrada, per cui dovrai decidere quale colore e animale preferisci e per cui vuoi tifare. Se visiti Siena durante il periodo del Palio (ovvero da giugno alla fine di agosto), ricorda di leggere i nostri consigli su come vivere al meglio questa esperienza fantastica ed in particolare su come muoversi con rispetto all'interno delle varie contrade, facendo attenzione a non "sbandierare" i colori sbagliati nel quartiere sbagliato (che, detto così, sembra quasi una rivalità tra bande, vero?).

A Lucca, se i tuoi familiari sono religiosi, puoi acquistare per loro una copia della Santa Croce, mentre a San Gimignano troverai un sacco di souvenir che ricordano il tipico skyline caratterizzato dalle torri medievali (io, per esempio, ho acquistato degli asciugamani da cucina con sopra ricamato il famoso skyline, ma li ho incorniciati, anzichè usarli!).

E te, cosa hai acquistato in Toscana come ricordo del tuo viaggio? Condividi la tua opinione ed i tuoi souvenir con noi!


Autore: Lourdes Flores

Sono americana (dalla California) e vivo a Firenze da più di 10 anni. Mi piace esplorare e scoprire tanti angoli di Firenze e della Toscana rimasti nascosti. Mi piace condividere le mie esperienze e fornire aiuto sul Forum rispondendo alle domande dei turisti (sopratutto stranieri) che stano programmando la loro vacanza in Toscana. Se avete delle domande, postategli li'!



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com