Le tariffe più basse per il tuo Hotel in Toscana con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su AgriturismoInToscana.com

Trova la tua Casa Vacanze o Appartamento in Toscana su Airbnb

Case Vacanza su AirBnb

Prenota Visite e Tour Guidati

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti in Toscana con TheFork

Prenota il Ristorante

Da sapere prima di partire: info pratiche per chi viaggia in Toscana

Numeri, valuta, regole stradali e...mangiare fuori!

Può sembrare inizialmente che non ci siano differenze, ma in realtà ve ne sono alcune fondamentali che, conoscendole, possono essere decisive per la buona riuscita della tua vacanza: in questo modo, anche nel caso in cui tu non possa evitare situazioni ambigue, saprai sempre come uscirne fuori. Se hai bisogno di informazioni in merito a numeri di telefono importanti (taxi, polizia, ospedale, aeroporto, ecc) clicca su questo link per tutte le info utili durante la ta vacanza

Numeri

» Le date in Italia e sui documenti italiani sono in questo formato gg-mm-aaaa

(Curioso da sapere che molte persone della vecchia generazione non dicono mai quanti anni hanno, ma si riferiscono, piuttosto, all'anno in cui sono nati: sono del '65, per fare un esempio!)

» L'orario appare quasi sempre nel formato delle 24 ore. L'ora viene separata dai minuti da una virgola e non c'è bisogno di specificare "anti o post - meridiem": 11,30 sta per 11:30 AM e 14,15 sta per 2:15 PM. 

00 - 12 (da mezzanotte fino a mezzogiorno)

13 - 23 (da mezzogiorno fino a mezzanotte)

» Tutto è basato su un sistema metrico: 1 miglio = 1.6 km / 1 metro è 3.2 piedi.

» Questo significa che le temperature sono indicate in gradi Celsius - per cui 32 °F = 0 °C. (Clicca qui per ulteriori informazioni generali sul tempo in Toscana)

Tieni presente che, per temperature comprese tra gli zero ed i 13°, c'è bisogno di giacchetto, sciarpa e cappello! 

13 °-17 °C: temperature sicuramente più piacevoli, ma avrai bisogno lo stesso di un giacchetto più leggero.

17 °-20 °C: comincia a essere caldo, ma ti consiglio comunque di aver un giacchetto a portata di mano.

20 °C: e oltre...sta diventando davvero caldo

Oltre i 28 ° è consigliabile avere una bottiglia d'acqua sempre dietro, non uscire durante le ore più calde e stare all'ombra il più possibile. 

» Si usa la virgola come punto decimale 1.000 = mille, 1,34 sta per uno virgola trentaquattro.

Valuta

» L'Italia, come parte della Comunità Europea, utilizza l'EURO come valuta. 

» Un euro è composto da 100 centesimi e si trovano monete da 1, 2, 5, 10, 20 & 50 centesimi, oltre a quelle da 1 e 2 euro; mentre le banconote di carta sono da 5€, 10€, 20€, 50€, 100€, 200€ e 500€. 

» Tieni sotto controllo le monete da 1 e 2 euro, perchè cominciano ad "essere soldi", come si dice in Toscana! Solitamente, le monete vengono considerate di poco valore, soprattutto quando si torna a casa dopo una vacanza in un paese straniero, per cui o si spendono o si perdono (a meno che non si vada in un altro paese dell'Unione Europea che ha, quindi, la solita moneta!)

» Dopo la virgola, si conta fino al secondo decimale:  €13,52 sta per tredici euro e cinquantadue centesimi (a meno che tu non stia guardando il prezzo del gas, che ha fino a 3 decimali). 

» L'IVA (letteralmente, imposta sul valore aggiunto) è già inclusa nel prezzo finale esposto - a meno che non sia specificato il contrario: quindi, se un articolo ha il costo esposto di €10,50 vuol dire che costa dieci euro e cinquanta centesimi, perchè l'iva è già inclusa. 

» Chiedi sempre la ricevuta o lo scontrino, è la legge. Infatti, se vieni sorpreso ad uscire senza, sia te che il negozio/ristorante/locale da cui esci siete soggetti a multa. Ti consiglio, dunque, di chiedere sempre lo scontrino, anche se per una sola bottiglia d'acqua.

Changing money in Florence, Tuscany

» Pagare con i travellers cheques è altamente insolito. Nessuno, o quasi, li accetta più ormai, a meno che tu non vada in un ufficio/agenzia American Express o forse una banca.

» Chiama sempre la compagnia della tua carta di credito per avvisarla che stai per fare un viaggio all'estero: infatti, il rischio e la preoccupazione di possibili frodi sono così elevati che, non appena vedono delle spese addebitate dall'estero, tendono a bloccare la carta.

» Dal momento che li chiami, ricorda di chiedere loro informazioni in merito al costo del cambio valuta e alle spese di prelievo dallo sportello bancomat. Visa e MasterCard prevedono costi di addebito per le transazioni internazionali e la maggior parte delle banche aggiunge anche le proprie spese di emissione delle carte; tendono, generalmente, ad aggiungere una percentuale al costo di acquisto, che talvolta può arrivare anche al 3%, ma tieni presente che American Express e Diner's Club arrivano addirittura a percentuali più alte. Si tratta di commissioni che, solitamente, vengono passate al venditore, motivo per cui tendono a preferire i contanti, ma non è detto che accada sempre.

» Puoi trovare sportelli bancomat in tutta Italia, anche se è risaputo che la percentuale di volte in cui sono "non funzionanti" è molto alta, motivo per cui è sempre consigliabile avere un pò di contanti in tasca, almeno per pagare il trasporto dall'aeroporto e un caffè (50-70€). Troverai bancomat, quindi, anche all'aeroporto, ma sembrano sottostare alla fatidica legge di Murphy: vuoti quando atterri, il sabato e la domenica e nessuna assistenza fornita in caso di guasti, ma una semplice scritta su un foglio bianco dove si dice che non funziona. Prima di partire, chiedi alla tua banca di eventuali affiliate qui in Italia, in modo da risparmiare sulle spese di prelievo e pagamento internazionale.

» Non capisco perchè tutti pensino che in Italia si possa pagare con i dollari americani...quando in America non si accetterebbero mai pagamenti in euro. Usa la moneta locale in modo, così, da evitare sovrattasse inaspettate.

» Ancora una volta, quindi, è consigliabile avere contanti anche per il viaggio di ritorno: le carte si possono smagnetizzare, le banche possono essere in sciopero ed i bancomat non funzionanti...insomma, vi sono vari motivi per cui è sempre bene avere qualche "spicciolo" dietro.

Changing money and ATM machines in Florence Italy

Alla guida

» Qui non siamo a New York e non ci sono i taxi gialli come in America: se vuoi un taxi, devi chiamare e prenotarlo, oppure dirigerti verso una fermata dei taxi, solitamente ubicate in prossimità di stazioni, aeroporti e delle maggiori attrazioni. Per informazioni più dettagliate sull'uso dei taxi a Firenze, leggi qui.

» Non guidare mai sulla corsia sinistra di una qualsiasi strada a due corsie, a meno che tu non voglia eseguire un sorpasso; in caso di dubbio, rimani sulla destra.

» Se ti trovi su un'autostrada a due corsie, stai guidando su quella sinistra e la macchina dietro a te comincia a lampeggiarti con gli abbaglianti, significa che ti devi spostare sulla destra per lasciarla passare...Spostati...e velocemente (senza, però, superare il limite di velocità!).

» E' altamente improbabile che tu venga fermato per aver superato il limite di velocità - ma non pensare stupidamente di poterla fare franca: gli autovelox (macchinette poste lungo la strada per il controllo della velocità) fanno una fotografia delle macchine che superano il limite stabilito e dei loro numeri di targa e, nel caso tu abbia noleggiato la macchina, sarà la compagnia che passerà alle autorità i tuoi dati e la multa ti arriverà - anche se con un pò di ritardo - direttamente a casa, ovunque tu stia (a meno che non la addebitino direttamente sulla tua carta di credito). Secondo la legge, tutti gli autovelox devono essere chiaramente indicati e ben visibili almeno 150 metri prima della telecamera. Sappi che le multe possono superare addirittura le centinaia di euro. 

» In Italia sono molto più comuni le macchine con il cambio a marce piuttosto che quelle con il cambio automatico, per cui se preferisci queste ultime, devi espressamente richiederlo prima del noleggio - ma non è detto che ve ne siano di disponibili. Clicca qui per ulteriori informazioni sul noleggio auto.

» Assicurati che vi sia il navigatore in dotazione dell'auto noleggiata: nonostante quello che si pensa, può risultare molto utile. Ricorda però, che se il proprietario dell'autonoleggio che hai scelto ti consiglia di non seguire il GPS, ascolta le sue parole e tieni in considerazione le sue indicazioni stradali, ovvero quelle di un esperto che vive sul posto

» Pagare il carburante con carta di credito o bancomat è una situazione da evitare: è sempre meglio fare benzina (diesel o gas) quando la stazione è aperta in modo che ci sia qualcuno a prendere la carta con cui vuoi pagare o direttamente i contanti. Durante gli orari di chiusura, è aperto il self service e puoi pagare sia con carta che con contanti...se le macchinette apposite sono funzionanti! 

» Controlla sempre il tipo di carburante necessario per l'auto che hai noleggiato prima di recarti alla stazione di rifornimento, dato che ve ne sono di diversi tipi, dalla benzina al diesel, dal metano al gpl e, se non scegli quello giusto, i danni sono considerevoli. 

A tavola

» I ristoranti solitamente aprono e chiudono per l'ora di pranzo dalle 12 alle 14, per poi riaprire - per il servizio serale - dalle 19.30 in poi: questi orari sono da tener presenti soprattutto quando si visitano le zone di campagna, dato che nelle grandi città, come possono essere Siena o Firenze, si trova sempre qualcosa di aperto, anche in orari differenti.

Se i locali non chiudono dopo pranzo, di solito lo indicano con la dicitura "orario continuato".

Se vuoi mangiare qualcosa tra le 14.30 e le 19.30, il consiglio è quello di fermarsi in un bar, in una paninoteca o in una pizzeria a taglio.

» Coperto: non è una mancia! Si tratta del costo per piatti, bicchieri e posate che viene normalmente conteggiato nel conto finale e varia da 1 a 3 euro a testa...quindi, si può dire che si comincia a spendere ancor prima di aver ordinato...e non appena ci si mette seduti!

» La mancia, un altro aspetto diverso rispetto ad altri paesi esteri. Ormai, anche i camerieri dei ristoranti italiani si sono abituati a ricevere delle mance, per cui non è carino dire "niente mance", ma il fatto è che i camerieri solitamente in Italia percepiscono uno stipendio, che non hanno bisogno di arrotondare con le mance. Per cui, se hai voglia di lasciare qualcosa in più a chi ti ha servito o allo staff del ristorante, arrotonda il conto (in genere, mai più del 10%) e se vuoi lasciare la mancia precisamente al cameriere che ti ha servito per tutta la serata, non farlo con la carta di credito, ma sempre in contanti.

Dining in Tuscany and Florence

Controlla questa sezione per ulteriori consigli su ristoranti, pizzerie e gelaterie

E per finire...

» E' sempre più difficile trovare un telefono a gettoni, ovvero una cabina pubblica, spesso considerate oggetti vintage, un pò come quelle rosse inglesi. Per cui, se il tuo è un soggiorno lungo, prendi in considerazione di acquistare una scheda locale per il tuo cellulare, anche se personalmente, credo che anche per un soggiorno breve ne valga la pena. 

» Troverai punti di accesso wifi quasi in ogni luogo e se non vedi l'apposito segnale sulla vetrina di un negozio o di un locale, basta chiedere; nelle grandi città come Pisa, Firenze e Siena troverai il wifi anche per le strade, persino le città più piccole si stanno adattando velocemente a questo servizio.

» Bagni pubblici - pochi e lontani. I bagni pubblici ci sono, ma spesso dalla scheda delle pulizie si nota che non vengono puliti molto spesso e sapone, carta igienica ecc finiscono alla svelta. Se trovi un bagno pubblico con l'inserviente, paga ed entra lì senza esitazioni, sarà sicuramente più pulito di un altro dove non devi lasciare offerte. Di solito, utilizzo quelli dei grandi supermercati o, se non ne posso far a meno, quello di un bar: può sembrare strano o contraddittorio, ma prima devi ordinare qualcosa - anche un bicchier d'acqua - e poi chiedi del bagno. Un avvertimento per le signore: non stupitevi se al posto del bagno trovate un buco in ceramica in terra, si tratta di bagni "alla vecchia maniera"... almeno, le infinite ore spese in palestra a rassodare i muscoli saranno servite a qualcosa!  

» Ricorda che le prese in Italia sono cablate a 220V, per cui avrai bisogno di un adattatore, ma non contare sulla struttura dove alloggi, non è scontato che ne abbia di disponibili...al contrario, però, avrà sicuramente l'asciugacapelli, che puoi evitare, così, di portarti dietro.


Autore: Donna Scharnagl

Ho messo piede in Italia per la prima volta più di 25 anni fa ed ancora non ho trovato un buon motivo per andarmene. Dell'Italia amo il cibo, la cultura, la storia, l'arte, i paesaggi...ho menzionato già il cibo?! Mi definisco una studentessa a lungo termine. E così ho imparato che gli italiani hanno storie che vale la pena di ascoltare, storie che dipingono un quadro che mostra come il duro lavoro forgi il carattere, come la vita sia fatta di alti e bassi e quanto sia bello ridere.



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com