Le tariffe più basse per il tuo Hotel in Toscana con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su AgriturismoInToscana.com

Prenota Visite e Tour Guidati

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti in Toscana con TheFork

Prenota il Ristorante

Riomaggiore, la porta di ingresso da sud delle Cinque Terre

Entrare nel magico mondo delle Cinque Terre

Il primo dei cinque borghi costieri che si raggiunge arrivando da La Spezia ti farà venire ancora più voglia di vedere gli altri, ognuno caratterizzato dalle proprie peculiarità e dalla propria storia. Protetto per anni dal turismo di massa, vanta ancora un habitat naturale molto ben preservato, che si spera riesca a rimanere tale per molto altro tempo ancora, grazie soprattutto al fatto che Le Cinque Terre sono state dichiarate dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.

La Via dell'Amore

Questo magico "sentiero" è il risultato inaspettato derivato dalla costruzione del tunnel ferroviario che connette le Cinque Terre al resto dell'Italia: usando, infatti, i percorsi ed i depositi che furono creati per stoccare il materiale necessario alla costruzione della ferrovia, gli abitanti del posto hanno creato un sentiero in sostituzione della difficile e preesistente mulattiera. Il nome "Via dell'Amore", poi, non ha bisogno di ulteriori spiegazioni.

Ma ecco la brutta notizia: il sentiero è sfortunatamente chiuso. Una sezione della scogliera che si erge proprio sopra di esso ha ceduto ed in qualsiasi momento potrebbe verificarsi una frana; per evitare ogni tipo di rischio a cose o persone, il parco ha deciso di chiudere il famoso sentiero fino a data da stabilirsi. C'è la possibilità che riapra nel 2019 grazie a dei lavori di ingegneria cominciati nel tardo 2017, ma fino a quando non lo rivedremo aperto, non possiamo garantire niente!

Bellezza incontaminata...niente di più! 

La bellezza delle Cinque Terre non è sempre stata alla portata di tutti, nemmeno degli abitanti del posto, a causa della posizione isolata ed alquanto nascosta. Fu solo nel 1874 che fu costruito un tunnel ferroviario che attraversava le montagne e collegava, così, dapprima i cinque borghi l'uno all'altro e poi al resto d'Italia.

Ma fu addirittura nel primo 1800 che il pittore fiorentino Telemaco Signorini trovò che i pittoreschi sentieri di Riomaggiore fossero di grande ispirazione: era un membro del famoso gruppo dei Macchiaioli, che ruppe con la tradizione pittorica del periodo per trarre ispirazione per le proprie creazioni all'aperto, dove la luce naturale, le ombre ed i colori potevano essere catturati ed immortalati in tutto il loro magico splendore.

Molti dei suoi dipinti del tardo 1800 rappresentavano già come soggetto ciò che presto sarebbe divenuta una delle maggiori destinazioni turistiche della Liguria, usando giochi di luce come filtri inusuali per rappresentare le pittoresche stradine, gli stretti passaggi, gli infiniti scalini e gli angolini più nascosti.

Le case-torri locali, costruite sulle scogliere a picco sul mare, si erano adattate alle continue invasioni distruttive dei mori-saraceni, per cui per proteggersi da questi raid, la maggior parte delle case costruite nel 1500 aveva un'entrata che dava sulla strada ed un'altra che si affacciava sul retro, come via di fuga.

 

Forse uno dei modi più tranquilli e semplici - e più panoramici allo stesso tempo - per visitare i borghi costieri senza farsi prendere dallo stress è quello di usare i regolari traghetti che collegano La Spezia con le Cinque Terre. Anche se il tuo itinerario non è programmato per partire da La Spezia, puoi comunque prendere un traghetto da Lerici, Portovenere, Levanto, Viareggio, Forte dei Marmi ed altre località della Versilia.

Cosa vedere a Riomaggiore

Se hai un pò di tempo da dedicare a Riomaggiore, vi sono diversi luoghi da visitare, tra cui ristoranti, spiagge, bar e punti panoramici. 

Il Castello

Dal castello si gode di una vista magnifica sul borgo sottostante: costruito nel 1200 come luogo per proteggersi dalle costanti invasioni dei pirati, consiste di due torri ed un muro che le collega. Per esser precisi, la sua costruzione risale all'anno 1260 per volere del marchese Turcotti; fu, poi, completato dai Genovesi nel 15°/16° secolo dopo il dominio della famiglia Fieschi. Con l'arrivo di Napoleone nel diciannovesimo secolo e con la diffusione della credenza che i morti non dovessero essere sepolti all'interno delle mura della città, fu riutilizzato come cimitero. Oggi, serve come centro educativo e ti consiglio di percorrere l'irta salita dietro la chiesa di San Giovanni Battista per ammirare il panorama che si distende al di sotto di questo storico castello.

Sentieri per Riomaggiore

593V Riomaggiore - Madonna di Montenero
Livello di difficoltà: E - trekking

592 1 Riomaggiore - Manarola Questo è il sentiero conosciuto come "Via dell'Amore" ma, sfortunatamente, è chiuso, probabilmente fino al 2019. Se sei una persona a cui piace un pò di adrenalinica avventura, c'è un altro sentiero in salita che arriva fino in cima alla montagna che si erge davanti alla Via dell'Amore e raggiunge Manarola. Bisogna salire un sacco di scalini e ci vuole circa un'ora per arrivare in cima, passando per alcuni vingeti terrazzati, tipici di questi borghi costieri. E' carino da percorrere, per cui se ti senti in vena di fare trekking, te lo consigliamo! 

Il Santuario di Nostra Signora di Montenero

Anche se i primi documenti certi che attestano la presenza della chiesa risalgono al 1335, la tradizione popolare menziona la presenza di un precedente luogo di culto, risalente addirittura all'8° secolo. Il primo simbolo venerato era di origine bizantino e fu nascosto all'interno della chiesa per proteggerla dalle invasioni dei Longobardi. Nel solito posto dove fu riscoperto il simbolo, cominciò a zampillare una fonte d'acqua, motivo per cui fu deciso che quello doveva essere il posto dove costruire la chiesa.

La Chiesa di San Giovanni Battista

Ubicata nella parte superiore del borgo di Riomaggiore, la chiesa è stata dedicata al santo patrono della città, San Giovanni Battista. Costruita nel 1340 usando il modello di pianta di una "basilica", è caratterizzata da 3 navate al posto di due. All'interno, inoltre, troverai bellissime colonne ed archi ad ogiva, due porte gotiche ed un rosone del 14° secolo, insieme ad altre opere d'arte di notevole importanza, come il crocifisso in legno del Maragliano, un trittico nella navata destra attribuito all'Antelami e la "Predica del Battista" attribuito a Domenico Fiasella.

Oratorio di San Rocco

Situato vicino al castello, fu costruito sulla collina di Cerricò nel 1480 come ringraziamento dopo che la città riuscì a sfuggire al flagello della peste.

Vi sono addirittura altri due oratori in questo piccolo borgo: Santa Maria Assunta del 1500 e l'oratorio di  Sant’Antonio Abate.

Spiagge

Al di sotto di ciò che le persone del posto usano chiamare “Batteria” (conosciuta anche come Torre Guardiola perchè funge da centro di osservazione per l'habitat naturale nei dintorni di Riomaggiore), si trova la spiaggia ubicata più a sud delle Cinque Terre. Situata ad est del borgo, richiede l'attraversamento di un lungo tunnel dopo la stazione ferroviaria, al termine del quale dovrai semplicemente seguire la strada che si dirige fuori dal centro, per poi trovare gli scogli che delimitano la costa - e la spiaggia!

Interessante è anche la Spiaggia di Canneto con le sue cascate naturali, incastonata tra Punta Castagna e Punta del Cavo, accessibile solamente dal mare.

Nelle vicinanze

Riomaggiore è un comune a sè stante, che comprende all'interno dei suoi confini:

  • Manarola: dai pittoreschi terrazzamenti per la coltivazione di oliveti e vigneti, dalle tipiche case-torre dai colori pastello, la località di Manarola è situata a nord di Riomaggiore ed offre infinite opportunità di scorci panoramici mozzafiato a chi non si tira indietro di fronte ad un pò di sano trekking.
  • Groppo: la località di Groppo, una delle più piccole del Comune di Riomaggiore, ospita la sede centrale della Cooperativa Agricoltura Cinque Terre. Usando un complicato sistema di funivie, i produttori vinicoli di tutto il territorio delle Cinque Terre portano qui le loro uve per trasformarle in delizioso vino.
  • Volastro: secondo la tradizione locale, era abitato un tempo dai Romani e sembra sia stato il luogo dove hanno scambiato i cavalli per raggiungere i santuari lungo la costa.

Come arrivare:

Se sei in vacanza in Toscana o nella zona della Lunigiana vicino a La Spezia, puoi arrivare anche in auto, anche se è altamente sconsigliato per via della mancanza di parcheggi. Prendi la A12 ed esci a Santo Stefano di Magra in direzione di La Spezia, poi segui le indicazioni per La Spezia, Cinque Terre, Riomaggiore, Portovenere (attenzione: non prendere la strada per Lerici, è bellissima ma non è la stessa cosa). Attraversa la cittadina vicino al porto, prendi la strada in direzione Riomaggiore, Portovenere e segui le indicazioni solo per Riomaggiore. Dopo una galleria, la strada comincia ad essere veramente panoramica. Troverai un parcheggio a pagamento, sebbene i posti non siano molti; ve ne è un altro un pò più giù, a circa 300 metri, mentre a circa 2 km da Riomaggiore, in direzione, ne troverai uno gratuito, da dove potrai prendere i mezzi pubblici per raggiungere il centro.

Il modo migliore per arrivare a Riomggiore rimane, dunque, il treno da La Spezia (tempo di percorrenza circa 10 minuti) Per ulteriori informazioni e dettagli su come raggiungere le Cinque Terre, dai uno sguardo al nostro articolo dedicato.


Autore: Donna Scharnagl

Ho messo piede in Italia per la prima volta più di 25 anni fa ed ancora non ho trovato un buon motivo per andarmene. Dell'Italia amo il cibo, la cultura, la storia, l'arte, i paesaggi...ho menzionato già il cibo?! Mi definisco una studentessa a lungo termine. E così ho imparato che gli italiani hanno storie che vale la pena di ascoltare, storie che dipingono un quadro che mostra come il duro lavoro forgi il carattere, come la vita sia fatta di alti e bassi e quanto sia bello ridere.



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com